Premium cannabis essentials
Carrello
(0)

Non hai articoli nel carrello.

Ti mancano 60.00 € alla consegna gratuita!

Spedizione gratuita per ordini superiori a €60.

CBD per bambini: Posso far assumere il CBD a mio figlio?

Il CBD è uno dei cannabinoidi presenti nella canapa, che sta letteralmente spopolando nel mondo. La sua popolarità deriva dalla sua impressionante capacità di integrarsi nel nostro corpo. Essendo riconosciuto come componete propria dal nostro organismo ed integrato come tale, questo cannabinoide ci offre una gamma vasta di effetti benefici.

Oggi esistono molti studi scientifici sugli effetti del cannabinoide CBD che hanno dimostrato la sua efficacia, e conseguentemente aperto le porte alle soluzioni alternative nel trattare diverse problematiche di salute.

Il CBD si è dimostrato un supporto eccellente per il nostro organismo, in particolare nei casi di malattie autoimmuni e condizioni come l'epilessia, l'ansia, i disturbi ADD / ADHD, l'insonnia, l'irritabilità e molte altre condizioni presenti anche nei bambini.

cbd_per_bambini

CBD per bambini: ci sono controindicazioni di cui preoccuparsi?

Pur essendo popolare negli ultimi tempi, il cannabinoide CBD è una sostanza relativamente nuova per la scienza. Mentre ci sono alcuni campi vastamente studiati, ce ne sono alcuni in cui i dati sono ancora relativamente pochi. Purtroppo, anche nel caso di uso del CBD nei bambini i dati non sono molti.

Solo alcune cose sono note. Un bambino viene per la prima volta in contatto con cannabinoidi durante il primo allattamento. Una funzione importante di cannabinoidi è stabilire e mantenere l’equilibrio nel corpo. Regolano numerose funzioni del corpo, come il sonno, il dolore, l'infiammazione, il sistema immunitario, lo stress e l'umore.

Inoltre, proteggono il nostro sistema nervoso e rafforzano le funzioni cerebrali. Metaforicamente potremmo spiegare la loro funzione come quella del direttore d’orchestra del nostro organismo, assicurandosi che tutti i suoi elementi rimangano in armonia. È grazie a cannabinoidi che un neonato è capace di percepire i suoi bisogni fondamentali (bisogno del cibo, del sonno, …).

 

Il caso di Charlotte Figi

Nel 2013, la storia di Charlotte Figi ha girato il mondo. Charlotte è una ragazzina di Colorado, affetti dalla sindrome di Dravet, un'encefalopatia epilettica refrattaria. Charlotte aveva attacchi epilettici pesantissimi, che duravano fino a un’ora. Questi attacchi accadevano anche fino a 300 volte ogni settimana.

I suoi genitori, come anche i suoi medici erano del tutto increduli, quando la ragazza iniziava a star drasticamente meglio dopo esserle stato somministrato il CBD. Nella prima settimana del trattamento con il CBD gli attacchi sono del tutto svaniti, e oggi si verificano al massimo una volta alla settimana.

Un’altra cosa importante nel trattamento con cannabinoidi oltre alla loro efficacia, è il fatto che non causano gli effetti collaterali indesiderati, come di solito succede nella cura con medicinali convenzionali. Questo fatto ha ulteriormente incoraggiato la ricerca medica sul trattamento con i cannabinoidi.

Lo studio: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24237632

 

CBD e THC – entrambi cannabinoidi, ma con molte differenze

Genitori di tutto il mondo sono rimasti sbalorditi dal fatto che la ragazza sia stata curata con la canapa. Grazie al caso di Charlotte iniziò la curiosità nelle persone (e la scienza) di conoscere meglio il cannabinoide CBD e a differenziarlo dal cannabinoide ancora più noto - il THC. Pur essendo entrambi cannabinoidi, tra di loro ci sono moltissime differenze.

Oltre a legarsi a diversi recettori, una delle principali differenze tra il THC i il CBD è che il CBD non ha effetti psicoattivi sull'organismo. Quest'ultimo è anche uno dei motivi per cui il CBD sta diventando così popolare.

 

CBD e autismo

Autismo è una patologia dello sviluppo neuropsichico molto complesso che influisce sulla maggior parte delle aree di sviluppo di un bambino, impedendogli una crescita naturale, come nei bambini neurotipici.

Autismo determina problemi a livello cognitivo, comportamentale e sensoriale. Comprende una vasta gamma di disturbi dalle forme leggere a quelle pesanti.

Il CBD si è dimostrato efficace nell’alleviare i sintomi d’autismo. Studi scientifici hanno rilevato che con la terapia a base di gocce di CBD, si riscontrano effetti positivi sui disturbi autistici del bambino, precisamente miglioramenti nelle interazioni sociali e nella comunicazione. È stato trovato un legame tra l’autismo e il ricettore CB2 del nostro sistema endocannabinoide, il che dona nuove speranze nel trattamento della sindrome.

Lo studio: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30382443

CBD e bambini -Posso far assumere il CBD a mio figlio

 

Più sicuro dell’Aspirina?

Facendo un riassunto, possiamo concludere che il CBD ha un grande potenziale nel risolvere determinate condizioni di salute nei bambini. Tutto dimostra che non ha effetti collaterali indesiderati. Secondo il dott. Leslie Iversen dall'Università di Oxford, i cannabinoidi sono persino più sicuri dell'Aspirina. L'articolo >>

Nonostante la costante crescita delle storie di successo sull'uso dei cannabinoidi, vogliamo avvertirti che per dare le certezze al 100% ci vuole del tempo.

Prima di iniziare ad usare cannabinoidi, ti consigliamo di consultare il proprio pediatra e valutare insieme le opzioni per il trattamento. La sicurezza e la salute dei nostri bambini devono sempre essere la priorità assoluta, quindi assicuratevi sempre che ciò che date al vostro bambino sia davvero il meglio per lui.

Lascia un Commento

Abbonati alla NEWSLETTER e ricevi

IL 10% DI SCONTO
+
news sulla skincare e benessere, e le offerte esclusive in anteprima.

You can enter your e-mail address to subscribe to the e-Newsletter, in which Hemptouch d.o.o. will inform you of the novelties in on-line stores and other stores, of marketing activities and other promotions. By subscribing to the e-news, you will also be entered into the database of people entitled to benefits Hemptouch offers its users (loyalty discounts, monthly prize draw, etc.). For the purpose of e-Newsletter subscription, Hemptouch d.o.o. collects the following data: e-mail, IP address and, if you subscribe as a registered member, name, surname, address, phone number and date of birth.

After sending the form with your e-mail address, a confirmation mail will be sent to your e-mail address. By confirming the subscription via the confirmation mail, you will be subscribed to Hemptouch's e-Newsletter until cancellation (the so-called opt-in confirmation). You can request at any time, in written format or by clicking the Unsubscribe button in the e-Newsletter, that the personal data managers temporarily or permanently stop using your personal data for the purpose of direct marketing.

Your request will be granted within 15 days from receipt of the demand, as prescribed by the law. You can also demand data transfer or consultation of the data.
The manager, Hemptouch d.o.o. commits to diligent protection of data in accordance with the personal data protection legislation.
The sender of the e-Newsletter and personal data manager is: Hemptouch d.o.o., Podbreznik 15, 8000 Novo mesto, Slovenia.

Find out more on our Privacy Policy.